Musei della psichiatria in Europa

Negli ultimi decenni, anche sotto la spinta della riforma dell'assistenza psichiatrica realizzata in Italia con l'approvazione della Legge n.180 del 1978, i temi della salute mentale sono diventati prioritari nell'ambito delle strategie della salute pubblica dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e dei Paesi dell'Unione Europea, schematicamente riassumibili in sei punti:

• aumentare la sensibilità dello Stato nei confronti dei problemi di salute mentale che troppo spesso sono ignorati o sottovalutati (anche dal punto di vista del finanziamento ai servizi sanitari);
• porre la questione dei diritti umani e di cittadinanza al centro della agenda di sviluppo e di sanità pubblica dei governi;
• migliorare le legislazioni esistenti;
• generare politiche di salute mentale e sviluppo di servizi con forte orientamento comunitario;
• disseminare conoscenze tecniche adeguate non solo tra gli specialisti (spesso inesistenti nei paesi poveri) ma fra tutti i professionisti della salute;
• dare voce alle istanze degli utenti e dei loro familiari.

La lotta contro lo stigma che circonda la malattia mentale è il target principale di un'azione di promozione della salute mentale che passa principalmente attraverso l'informazione. In questa prospettiva operano in Europa diversi musei che documentano la storia della psichiatria e più in generale le tematiche della salute mentale. Questi percorsi espositivi favoriscono una straordinaria occasione di comunicazione, lo sviluppo di alleanze nei programmi di promozione e prevenzione della salute mentale, e possono giocare un ruolo chiave aiutando le diverse istituzioni a non perdere di vista le istanze reali della società, incoraggiando l'identificazione di nuovi problemi e soprattutto nuove risposte.

Il Museo Laboratorio della Mente partecipa alla costruzione di un network europeo di Musei che favoriscono, attraverso le loro attività, la salute mentale creando un quadro per gli scambi e la cooperazione tra Stati membri dell'Unione Europea, contribuendo a rafforzare la coerenza degli interventi nei diversi settori politici, istituendo una piattaforma per coinvolgere le parti interessate, comprese le associazioni di pazienti/familiari di pazienti e della società civile nella ricerca di soluzioni.

Il 9 e 10 Novembre 2007 a Göppingen, in Germania, presso il MuSeele - Klinik Christophsbad, si è tenuta la I Conferenza Internazionale dei Musei della Psichiatria in Europa.
La II Conferenza Internazionale si è svolta a Praga, nella Repubblica Ceca, dal 29 al 31 Ottobre 2009, presso l'Ospedale Psichiatrico di Bohnice.
La III Conferenza Internazionale sul tema Dangerously young: Child and Adolescent Psychiatry from a Historical Perspective si è svolta  dal 28 al29 Aprile 2011 presso il Museum Dr. Guislain , Ghent, Belgio.

Qui di seguito riportiamo gli indirizzi di alcuni Musei della Psichiatria in Europa presenti nella guida Verortungen der Seele / Locating the Soul a cura di Rolf Bruggermann e Gisela Schimd-Krebs. Nella guida si trovano anche schede descrittive di Musei e Collezioni di Outsider Art e percorsi espositivi che ricordano l'Aktion T4, lo sterminio dei disabili messo in atto in Germania dal 1939 al 1941. Una copia della Mostra In memoriam, curata da Michael Von Cranak, realizzata in lingua italiana/inglese dall'Agenzia per la Vita Indipendente Onlus è permanentemente esposta al pubblico presso la Sede del Centro Studi e Ricerche al I piano del Padiglione 26. Ingresso gratuito in orario di apertura dell'ufficio.

Austria
Vienna, Sigmund Freud Museum

Belgio
Gent, Museum Dr. Guislain

Danimarca
Middelfart, Den Psykiatrisk Samling

Francia
Parigi, Musèe Sainte-Anne

Germania
Göppingen, MuSeele

Gran Bretagna
Londra, Freud Museum

Italia
Roma , Museo Laboratorio della Mente
Reggio Emilia, Museo della psichiatra San Lazzaro
Venezia, Museo del Manicomio di San Servolo

Olanda
Haarlem, Het Dolhuys www.hetdolhuys.nl